Settimana lavorativa di 4 giorni. La produttività è aumentata del 40%.

Settimana lavorativa di 4 giorni. La produttività è aumentata del 40%.

Un numero crescente di piccole aziende sta adottando una settimana lavorativa di quattro giorni.

Ora i risultati di una recente sperimentazione presso Microsoft (MSFT) suggeriscono che potrebbe funzionare anche per le aziende più grandi.

L'azienda ha introdotto un programma quest'estate in Giappone chiamato "Work Life Choice Challenge", che ha chiuso i suoi uffici ogni venerdì di agosto e ha dato a tutti i dipendenti un giorno di riposo extra ogni settimana.

I risultati sono stati promettenti: Mentre la quantità di tempo trascorso al lavoro è stata drasticamente ridotta, la produttività - misurata in base alle vendite per dipendente - è aumentata di quasi il 40% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, ha dichiarato l'azienda in un comunicato della scorsa settimana.

Oltre a ridurre l'orario di lavoro, i manager hanno esortato il personale a ridurre il tempo dedicato alle riunioni e alla risposta alle e-mail.

Hanno suggerito che le riunioni non dovrebbero durare più di 30 minuti. I dipendenti sono stati anche incoraggiati a ridurre del tutto le riunioni utilizzando un'applicazione di messaggistica online (naturalmente quella di Microsoft).

Gli effetti sono stati diffusi. Più del 90% dei 2.280 dipendenti Microsoft in Giappone hanno successivamente dichiarato di essere stati colpiti dalle nuove misure, secondo l'azienda.

Chiudendo prima ogni settimana, l'azienda è stata in grado di risparmiare anche su altre risorse, come l'elettricità.

L'iniziativa è tempestiva. Il Giappone è da tempo alle prese con una triste - e in alcuni casi fatale - cultura del superlavoro. Il problema è talmente grave che il Paese ha persino coniato un termine per definirlo: karoshi significa morte per lavoro eccessivo a causa di malattie indotte dallo stress o di una grave depressione.

Il problema ha attirato l'attenzione internazionale nel 2015, quando un dipendente del gigante pubblicitario giapponese Dentsu è morto suicidato il giorno di Natale. In seguito i funzionari di Tokyo hanno dichiarato che il dipendente aveva fatto un numero eccessivo di straordinari.

Due anni dopo, un giornalista di un'emittente televisiva giapponese è morto dopo aver lavorato per lunghe ore. Il suo datore di lavoro disse che aveva fatto 159 ore di straordinario il mese prima della sua morte.

Questo ha portato le aziende ad iniziare a cercare soluzioni. Alcune aziende hanno iniziato ad offrire ai dipendenti una maggiore flessibilità, e il governo ha lanciato una campagna chiamata "Premium Friday", che incoraggia i lavoratori ad andarsene presto ogni ultimo venerdì del mese.

Microsoft, da parte sua, dice che condurrà un altro esperimento in Giappone nel corso di quest'anno. Ha in programma di chiedere ai dipendenti di proporre nuove misure per migliorare l'equilibrio e l'efficienza della vita lavorativa e della vita privata, e chiederà anche ad altre aziende di aderire all'iniziativa.

 

fonte : CNN